Muoversi a Barcellona

Orientarsi a Barcellona

Muoversi a Barcellona non è difficile, soprattutto se ci si arriva preparati almeno un po’ su com’è fatta la struttura urbanistica della città. L’Eixample, ad esempio, è il sogno di qualsiasi automobilista: strade tutte uguali che salgono, scendono e si incrociano. La parte più antica della città ha il caratteristico intrigo di vicoli e stradine tipico di una città di mare del Mediterraneo: quindi un autentico labirinto per chi non è del luogo. In pratica tutte le strade più importanti arrivano a Plaza de Catalunya: la Rambla, il Passeig De Gracia e la Gran Via. Quasi parallela alla Gran Via corre la Diagonal; le due strade si incrociano poco più avanti in Piazza delle Glorie Catalane.

Dall’aeroporto del Llobregat

Per arrivare al centro dall’aeroporto del Llobregat, si può prendere un taxi con un costo medio di circa 20 €. Molto più economica è la soluzione Aerobus, che ogni 15 minuti parte dall’aeroporto per arrivare a Plaça de Catalunya (proprio di fronte al Corte Inglés). Il biglietto costa 3,60 €, il tragitto dura mezz’ora e il servizio è attivo fino a mezzanotte. Poco distante, a Barcelona Sants, arriva anche il treno della Renfe che ogni mezz’ora parte dall’aeroporto al costo di 2,30 euro.

La metropolitana di Barcellona

Barcellona dispone di sei linee di Metro interconnesse che coprono un totale di 86,6 chilometri attraverso 123 stazioni. Dispone anche di una rete urbana di ferrovie gestite dalla Generalitat di Catalunya (FGC), che integra la rete metropolitana. I treni della Metro camminano dalle 5:00 del mattino fino a mezzanotte.Solo il sabato e la domenica fino alle 2:00 di notte. Il biglietto costa 1,20 €, e potete comprare la carta chiamata T-10 che costa da 6,85 a 28 euro a seconda della zona in cui ci si muove. Nella zona 1 (la più economica) rientrano gran parte dei monumenti di interesse turistico. Con la T-10 potete fare 10 viaggi. Bisogna sempre timbrare il biglietto prima di cambiare treno. Per orientarvi nella fitta rete delle metropolitane barcellonesi, potete scaricare da qui la cartina della metropolitana di Barcellona. La metro offre diverse tessere per circolare liberamente e risparmiare sul costo del biglietto. Le card sono valide per un numero illimitato di corse. Valgono sulle linee del metro e sugli autobus della rete TMB (Transports Metropolitans de Barcelona), delle linee urbane dei Ferrocarrils de la Generalitat, e delle linee della Renfe e sui Tram. Tessera 2 giorni 9.20 € –  Tessera 3 giorni 13.20 €  – Tessera 4 giorni 16.80 € –  Tessera 5 giorni 20.00 €

Muoversi in automobile a Barcellona

Non è difficile muoversi a Barcellona in auto. Le possibilità sono solo due: o ci si trova nelle zone pedonali e in quel caso bisogna solo parcheggiare e continuare a piedi; o ci si trova lungo la Gran Via e la Diagonal e le altre strade larghissime su cui non è difficile guidare. Basta munirsi di una cartina; se vi avventurate nelle zone a più alta intensità di traffico, come la zona del porto, armatevi anche di un po’ di pazienza. Una raccomandazione: i barcellonesi di solito sono un po’ indisciplinati, ma non quanto gli automobilisti di alcune città italiane. Se entrate nella Barceloneta vi sembrerà di stare a Napoli.

Autobus a Barcellona

Gli autobus urbani conducono regolarmente in ogni località, ad orari molto flessibili ed efficaci. Le linee sono distinte da colori e numeri diversi (ad esempio quella rossa percorre il centro della città). Ci sono moltissime linee che allo stesso costo della Metro portano nei luoghi turistici di interesse della città. Le linee più interessanti sono la numero 6 che percorre la Diagonal fino al Poble Nou, all’altezza della spiaggia. L’autobus 24 segue la linea del Passeig de Gràcia e passa proprio davanti a Casa Batlló, Casa Milà e il Palau Robert. Con il numero 14 si va dalla Vila Olímpica fino al barrio de la Bonanova. Il 40 finisce al Port Vell e il 41, percorre tutta la Avenida Diagonal fino a Plaza Francesc Macià. Gli orari vanno dalle 6.30 del mattino fino alle 22, mentre esistono altre linee di autobus notturni (nitbùs) che eseguono un servizio no-stop 24 ore su 24 oppure quello notturno dalle 22 alle 4 del mattino.

Autobus turistico

Il Barcelona Bus Turístic è un mezzo molto comodo per scoprire i posti più attraenti ed interessanti della città. Si muove lungo tre linee: la Linea rossa, quella nord, passa per Plaça Catalunya, il Passeig de Gràcia, la Sagrada Familia, il Parc Güell, il monastero de Pedralbes, il Museo del Fútbol Club Barcelona. La linea azzurra, la sud, comincia dal Passeig de Gràcia e porta all’Anello Olimpico e alla montagna de Montjuïc, la zona del Port Vell, il Porto Olimpico, il Parco de la Ciutadella e il Barrio Gótico. La terza è la linea verde, che corre lungo la costa, e passa per il Porto Olimpico, il Poblenou e il Forum. Si può salire e scendere dall’Autobus quanto si vuole in ciascuna delle 42 fermate. Con l’acquisto del biglietto si riceve anche una guida informativa su ognuna delle fermate, ed un carnet di sconti utilizzabile nei principali posti da visitare. L’autobus funziona tutto l’anno eccetto il 25 di Dicembre ed il 1 di Gennaio. L’autobus passa al massimo ogni 25 minuti in bassa stagione e ogni 5 minuti in estate. I primi autobus partono tra le 9 e le 9:30 della mattina. Il biglietto costa 17 € e 21 € per 1 o 2 giorni. I bambini pagano 10 e 13 €

I Taxi

I taxi sono molto efficienti e vi condurranno in qualsiasi luogo della città. Sono di colore nero con le porte gialle e una luce verde se sono liberi; rispetto all’Italia sono più economici, anche se ovviamente le tariffe risultano più care (circa 15 euro per una corsa standard) dei mezzi pubblici o del fai da te. Comunque restano sempre uno dei mezzi più pratici e comodi per spostarsi a Barcellona evitando la folla specialmente nei mesi estivi. Ci sono circa 8.000 taxi in tutta la città; le fermate si trovano soprattutto nei pressi degli hotel e nei luoghi più turistici. Si possono aspettare allo stazionamento (prendendo il taxi che sta in testa alla fila di quelli fermi) o fermarli per la strada.

A piedi

Il paseo, come lo chiamano gli Spagnoli, resta sempre il modo più economico e facile per visitare Barcellona. Anche se le distanze sono molto grandi, se si ha forza e volontà si potranno fare delle bellissime passeggiate per le larghe strade della città, sfruttando gli spaziosi marciapiedi e nel contempo non perderete niente delle bellezze artistiche e paesaggistiche.

Barcellona in bici

Un mezzo ecologico e salutare per conoscere Barcellona è il CicloBus Barcelona, un servizio di noleggio bici. Le biciclette possono essere fittate per un ora, mezza giornata, uno o più giorni; le bici si possono prendere in un posto e lasciare in un altro. Nei luoghi di noleggio sono disponibili cartine e informazioni sui luoghi da visitare. Vi consigliamo di acquistare Ciclo 10, una carta valida per 10 ore di noleggio. Le bici si possono noleggiare a Placa de Catalunya e al Mirador de Colom alla fine della Rambla. Una ora costa 4,5 euro, mezza giornata 11, 1 giorno 15. La ciclo 10 costa 15 euro. Las Golondrinas Dal porto partono le Golondrine (rondini in italiano), imbarcazioni turistiche che fanno un giro lungo la costa e permette di conoscere le coste barcellonesi da un altro punto di vista. Esistono due tipi di golondrine, quelle tradizionali e quelle moderne, dei catamarani molto simili agli aliscafi che collegano le nostre isole minori. Le due linee partono entrambe all’altezza del monumento a Colon (linea 3 della metropolitana), e si muovono una sulla sinistra e l’altra sulla destra della costa di Barcellona. La linea gialla va verso la Barceloneta, le spiagge e il Porto Olimpico, per arrivare al Porto Forum. La rossa con la golondrina tipica va verso il Molo di Ponente e la stazione marittima internazionale sotto il Montjuic, superando il ponte Puerta de Europa.

Informazioni

Linea gialla 11.30-19.30 partenze ogni ora – 10.50 euro adulti – 4.80 bambini. Linea rossa dalle 11.35 alle 20 ogni 35min. – 5 euro adulti – 2.50 bambini. Gratis per chi ha fatto la Barcellona Card Barcellona Card. Per visitare Barcellona vi consigliamo di acquistare la Barcelona Card, pensata per facilitare la visita alla città. La carta include il trasporto pubblico gratuito e molti sconti in ristoranti, negozi, musei e altri luoghi d’interesse. Musei: dal 10 al 100%; Teatri e spettacoli: dal 10 al 25% di sconto. Locali notturni: fino al 20% Spazi culturali: dal 20 al 100% Luoghi di divertimento: dal 10 al 100% Botteghe: 12% Ristoranti: 10% Trasporto pubblico gratuito per autobus, metro, tramvia, treno dell’Aeroporto e tram Renfe nella Zona 1. Altri trasporti: Tombús e Tibibús, 25% di sconto; gli Aerobús (15%) Parcheggi: 5% sui parcheggi BSM (Barcelona Serveis Municipals). La carta ha una validità da 2 a 5 giorni, con un costo che va da 23 a 34 €. Per i bambini da 4 a 12 anni ha un costo da 19 € e 30 €.